SUPER AMMORTAMENTO BENI STRUMENTALI

Obiettivo: agevolare gli investimenti in nuovi beni strumentali da parte di imprese ed esercenti arti e professioni.

Beneficiari: tutte le società e gli enti titolari di reddito d’impresa e gli esercenti arti e professioni.

Agevolazione: riconoscimento di una maggiorazione della deduzione ai fini della determinazione dell’Ires e dell’Irpef.

Entità: maggiorazione del 40% del costo fiscalmente ammesso in deduzione a titolo di ammortamenti (o di canone di leasing). Ovvero per una spesa di 100 è possibile ammortizzare un valore di 140. Maggiorazione del 40% dei limiti per la deduzione delle quote di ammortamento con riferimento ai mezzi di trasporto a motore che non vengono utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa.

Condizioni: Investimenti per tutti i beni strumentali nuovi acquistati tra il 15 ottobre 2015 ed il 31 dicembre 2016. Sono esclusi dal beneficio i beni materiali strumentali con coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5 per cento, i fabbricati e le costruzioni, nonché alcuni beni di carattere particolare (condutture di acque minerali naturali, reti urbane di gas, elettricità e acqua, materiale rotabile ferroviario, aerei).
Le agevolazioni non possono essere utilizzate ai fini degli acconti dovuti per i periodi di imposta in corso al 31 dicembre 2015 e al 31 dicembre 2016.

Dott. Francesco Micucci

preview2

Fonte: Handbook-Agevolazioni Mise per le imprese.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *